L’INSOSTENIBILE PREZZO DI SANGUE DEL SANTO NATALE

Scritto da il 18 Dic, 2011

Ogni anno lo pubblico perchè è un messaggio chiaro.

“In parallelo alla pena di morte umana (della cui moratoria sono veramente felice), operante per l’illecita eliminazione di efferati criminali, nessuno si chiede quello che accade nei mattatoi pubblici, dove giornalmente vengono assassinati e massacrati milioni di Animali-non-umani, creature senzienti senza colpa alcuna, la cui pena è quella di esistere per essere utilizzati come materiale di consumo dall’Animale-uomo? Nessuno si chiede quello che accade nei mattatoi pubblici in questi giorni che precedono il santo(??) Natale dei Cristiani, per soddisfare gli innaturali capricci delle loro pance? A chi crede che la Vita abbia un senso ed che in esso è insito il principio dell’inviolabilità per tutte le creature viventi; a chi pensa – al di là di stupidi preconcetti – che la sofferenza e la morte di ogni creatura vivente debbano essere evitati, perchè in contrasto con il naturale benessere e con il diritto di vivere; a chiunque onestamente crede che non esiste una vita migliore di un’altra, perchè per sua essenza il diritto alla vita è sancito dalla Natura e non da un Dio cristiano o non; ebbene se qualcuno crede in tutto questo: provi a riflettere e a considerare coscienziosamente che i mattatoi sono una ‘eterna maledetta Treblinka ed una orribile offesa alla Vita, al vero Dio e alla Civiltà. Al bando, perciò, nel corso della propria esistenza in generale ed in particolare durante le prossime festività pagane del mondo cristiano, l’utilizzo di Animali-non-umani, il cui diritto alla Vita è eticamente incontestabile quanto quello dell’Animale-uomo.”

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *